Autore: admin

Cosa ci fa un laburista blairiano alla corte di Jeremy Corbyn?

Articolo di Federico Sarica – Il Foglio, 5 Giugno 2018: John McTernan si è iscritto a Momentum, il movimento politico radicale della sinistra UK. Ma non ha cambiato le sue idee John McTernan, esperto di cose politiche, colonna del New Labour targato Tony Blair, di cui è stato consigliere ufficiale al 10 di Downing Street dal 2005 al 2007, è a Roma in questi giorni, invitato da Volta, think tank di area progressista (di cui chi scrive fa parte). Il tema della discussione che McTernan è stato chiamato a stimolare non è però il rivangare nostalgico di una stagione, quella della Terza Via, che non solo non è più considerata attuale, ma che da più parti viene oggi indicata come la ragione dello stato comatoso del progressismo, per via di quel suo flirt con la globalizzazione e con l’ottimismo mentre larghe fette di popolazione occidentale covavano la rabbia per una loro supposta esclusione dalla cavalcata progressista verso la società aperta iniziata nei ’90. Sembrano discorsi di un altro tempo, e forse lo sono, e il motivo del viaggio italiano di McTernan non fa che rimarcare il cambio epocale in atto: lui, blariano doc e stratega neolaburista, nel 2017 si è iscritto a Momentum, il movimento radicale che in un paio di stagioni ha conquistato il Labour da sinistra e ha fatto eleggere Jeremy Corbyn a capo del partito. Un’opa...

Read More

Appello ai leader politici per l’organizzazione di un dibattito TV prima del voto del 4 marzo

Le elezioni dovrebbero essere un momento per fare chiarezza sul bilancio di quello che è stato fatto e, soprattutto, sulle proposte per il futuro delle diverse forze politiche. In Italia questo non sta avvenendo, e la campagna elettorale in corso è forse la più confusa alla quale ci sia stato dato di assistere negli ultimi decenni. In un contesto del genere diventa difficile, perfino per gli osservatori più avvertiti, distinguere i fatti dalle opinioni, le proposte dalle provocazioni, il segnale dal rumore. Soprattutto, per i cittadini rischia di diventare impossibile esercitare il proprio diritto democratico, di effettuare una scelta libera e informata tra le proposte avanzate dai diversi schieramenti in campo. In tutte le democrazie occidentali, i leader politici si confrontano in televisione, nel corso di uno o più dibattiti, per consentire agli elettori di farsi un’idea, direttamente, sulle personalità e sulle proposte di chi si candida a governarli. Dagli Stati Uniti alla Germania, dalla Francia alla Gran Bretagna fino alla Spagna, al di là della diversità dei sistemi politici, la consuetudine dei dibattiti pre-elettorali si è ormai consolidata dappertutto. Si tratta di un segno di rispetto nei confronti degli elettori e di un potente fattore di miglioramento della qualità democratica. Solo in Italia pare che non sia previsto un appuntamento di questo genere prima delle elezioni del 4 marzo. Ecco perché abbiamo deciso di rivolgere un appello urgente ai leader delle principali forze politiche affinché accettino l’invito formulato da numerosi media pubblici e privati a...

Read More

Dove atterra l’innovazione in città / The cities they are a-changin’ : un incontro tra innovatori, amministratori e policy makers italiani e internazionali

“La città è una stupenda emozione dell’uomo. La città è un’invenzione, anzi: è l’invenzione dell’uomo.” Renzo Piano Il 27 gennaio 2018, a Firenze, presso Villa la Pietra, innovatori, amministratori e policy makers italiani e internazionali, impegnati a sostenere, interpretare – e gestire – l’innovazione nelle città, si sono incontrati durante una mattinata di approfondimento sul tema delle città, partendo da una molteplicità di visioni analitiche e critiche dei processi di cambiamento dei nostri centri urbani. I temi principali discussi durante questo evento, organizzato da Volta, sono stati: – La sfida della comunità. Come far sì che le nuove tecnologie diventino un fattore...

Read More

Il seminario “Il futuro non è più quello di una volta / The future is no longer what it was”, organizzato da Volta a Roma

Il 1° Dicembre 2017, si è svolto, a Roma, l’evento di Global Progress “Il futuro non è più quello di una volta / The future is no longer what it was”. Organizzato da Volta in collaborazione con il Center for American Progress, Canada 2020 e Policy Network, questo seminario ha coinvolto leaders da partiti progressisti, policy-makers, capi d’impresa e opinionisti dall’ Europa, America del Nord e Nuova Zelanda. Durante le tre sessioni di lavoro centrate sull’innovazione, l’Europa e l’Economia, i partecipanti hanno discusso idee concrete e positive per combattere il Populismo. Tra altri, hanno partecipato alle discussioni: Maria Elena...

Read More